La compagnia di Cairnwood

In difesa di Highmoon

Il gruppo si trova ancora nella città di Thunderstone. Alla locanda giunge un chierico di nome Evan Nosemberg, che si propone di unirsi a loro per viaggiare insieme. Giunge anche un mercante girovago che racconta dei problemi che sta avendo la città di Highmoon per arginare la minaccia del Re delle Tempeste. Il Re ha preteso il pagamento di tributi dalla popolazione cittadina, minacciando di devastare la loro terra se non verrà pagato. A causa dei sacrifici fatti per costruire in fretta le fortificazioni cittadine il regnante Lord Ulath non può e non vuole pagare.

Il gruppo si reca quindi ad Highmoon. Evan parlando con alcuni operai che lavorano alle mura di difesa scopre che il Re delle tempeste è un Gigante stregone, che ha preso il controllo di diverse bande di mostri e minaccia il villaggio. Alla locanda del paese parlando con la milizia locale il gruppo viene indirizzato alla corte di Lord Ulath, che gli commissiona l’attacco a una fortezza in cui staziona uno dei gruppi di attacco comandati dal Re delle Tempeste. La missione dei personaggi consiste nell’attaccarla ed eliminare le unità nemiche in modo da anticiparli prima che possano attaccare la città. Gli viene assegnata anche una guida, una recluta che tutti chiamano “Semolino”, che non spicca per niente per coraggio.

Giunti alla fortezza Evan si arrampica a una delle finestre esterne all’ingresso per verificare presenze dietro la porta e notando che la situazione è tranquilla da il via libera.

Il gruppo ha a che fare con gnoll e bugbear e infine giunge a cospetto dei loro capi: due grossi Ogre. Li sconfiggono e tornano al villaggio. Qui Semolino rassegna subito le dimissioni dalla milizia, dopo l’esperienza traumatica appena vissuta ha capito che non è il lavoro adatto a loro.
Lord Ulath come promesso ricompensa il gruppo e da ad ognuno di loro il titolo onorario di Cavaliere di Highmoon.

Comments

neorogue

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.